Alexei Ogrintchouk

Uno degli oboisti più importanti attivi nel panorama musicale contemporaneo

Alexei Ogrintchouk è uno degli oboisti più importanti attivi nel panorama musicale contemporaneo. Diplomato alla Gnessin School of Music e al Conservatorio di Parigi, dove ha studiato con Maurice Bourgue, Jacques Tys e Jean-Louis Capezzali, unisce tecnica strabiliante con virtuosismo e lirismo.

Alexei, originario di Mosca, si esibiva già in Russia, Europa e Giappone dall’età di 13 anni. È vincitore di numerosi concorsi internazionali tra cui il prestigioso Concorso Internazionale CIEM di Ginevra a 19 anni. È stato anche il vincitore dello European Juventus Prize nel 1999, due premi “Victoires de la Musique Classique” in Francia nel 2002, il Triumph Prize in Russia nel 2005 e Borletti Buitoni Trust Award nel 2007. Ha fatto parte del prestigioso Rising Stars e BBC New Generation Artists Programmes.

 

Dall’agosto 2005 Alexei Ogrintchouk ricopre il ruolo di primo oboe solista della Royal Concertgebouw Orchestra, Amsterdam sotto la direzione di Mariss Jansons, e poi Daniele Gatti. Fino ad allora ha ricoperto lo stesso ruolo presso l’Orchestra Filarmonica di Rotterdam con Valery Gergiev, una posizione che ha ricoperto dall’età di 20 anni.

Alexei Ogrintchouk combina la sua attività in orchestra con il suo sempre crescente impegno come solista e come direttore. Un solista carismatico e tecnicamente brillante, ha eseguito concerti sotto la direzione di direttori come Mariss Jansons, Valery Gergiev, Gennady Rozhdestvensky, Seiji Ozawa, Fabio Luisi, Kent Nagano, Michel Plasson, Sir Andrew Davis, Roman Kofman, Daniel Harding, Jiri Belohlavek, Stephan Deneve, Tugan Sokhiev, Lothar Zagrosek, Jaap van Zweden, John Neschling, Andris Nelsons, Susanna Malkki, Walter Weller, Ion Marin, Paul Goodwin, Lu Jia, Gianandrea Noseda, Hubert Soudant, Martyn Brabbins, Thomas Sanderling, Kees Bakels , Enrique Mazzola, Ed Spanjaard, Michael Sanderling, Jan Willem de Vriend e con le più grandi orchestre del mondo tra cui la Royal Concertgebouw Orchestra, le orchestre dei teatri Bolshoi e Mariinsky, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, tutte le orchestre della BBC , Orchestra della Suisse Romande, Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, Orchestra Filarmonica Reale, Orchestra Nazionale Russa, Kontzerthausorchester Berlin, Budapest Festival Orchestra, Royal Scottish National Orchestra, Orchestre National du Capitole de Toulouse, Orchestra Sinfonica do Estado de Sao Paulo, Orchestra Nazionale del Belgio, Beethovenhalle Orchestra Bonn, Orchestre National de Lille, Orchestra Sinfonica di Tenerife, Orchestra Sinfonica di Basilea, Orchestra Filarmonica di Rotterdam, Orchestra Filarmonica Malese, Orchestre National des Pays de la Loire, Orchestra Sinfonica Nazionale di Taiwan, Orchestra Sinfonica Norrkoping, Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, Orchestra Sinfonica di Stavanger, Orchestra Sinfonica del Queensland, Orchestra Sinfonica de Navarra, Filarmonica di Belgrado, Orchestra MAV Budapest, Radio Olandese Kamer Philharmonie, Sinfonia Varsovia, Nordwestdeutsche Philharmonie, Moscow Virtuosi, KREMERata Baltica, Solisti di Mosca, Amsterdam Sinfonietta, Orchestre d’Auvergne, Europa Galante, Koln Sinfonietta, New European Strings, Orquesta Barroca de Sevilla, così come il Concertgebouw, Munich, Stuttgart , Mito, Praga, Verbier Festival, Lathuanian , Swedish Chamber Orchestra e Geneva e Camerata RCO.

Come direttore d’orchestra dirige l’Orchestra Mariinsky, l’Orchestra Filarmonica di Monte-Carlo, la Camerata RCO (Royal Concertgebouw Orchestra), l’Orchestra da camera Concertgebouw, l’Orchestra Sinfonica di San Pietroburgo, l’Orchestra Filarmonica Macedone, l’Orchestra de Besancon, l’Orchestre de Picardie, Amsterdam e Riga Sinfonietta, KREMERata Baltica, Orchestre International de Geneve, Orquestra Barocca de Sevilla, Orchestre da camera svedesi, Lathuanian e Verbier Festival.

Come solista e musicista da camera è molto richiesto e si è esibito in tutto il mondo, tra cui il Theatre du Chatelet, il Theatre des Champs-Elysees, la Cité de la Musique, l’Auditorium del Louvre a Parigi, il Concertgebouw ad Amsterdam, il Musikverein a Vienna, il Royal Albert Hall, Wigmore Hall a Londra, Carnegie Hall a New-York, Auditorium a Tel Aviv, Suntory Hall a Tokyo … È anche un ospite frequente in festival come BBC PROMS, MIDEM, Colmar, Lockenhaus, Verbier, Luzern, Berliner Festspiele, Santa Cecilia, Cortona, Festival Internazionale di Edimburgo, Festival della città di Londra e le notti bianche, Crescendo, Svyatoslav Richter Notti di dicembre e Festival pasquale in Russia.

I suoi partner di musica da camera hanno incluso Gidon Kremer, Radu Lupu, Thomas Quasthoff, Misha Maisky, Vladimir Spivakov, Yuri Bashmet, Jean-Yves Thibaudet, Maurice Bourgue, Sarah Chang, Tabea Zimmermann, Nikolai Znaider, Valery Affanasiev, Julian Rachlin, Leif Ove Andsnes , Fabio Biondi, Alexander Lonquich, Dmitri Sitkovetsky e Sergio Azzolini, nonché i quartetti d’archi Belcea, Eben, Sine Nomine e Tokyo.

Alexei Ogrintchouk è stato nominato successore di Maurice Bourgue come professore di oboe alla Haute Ecole de Musique de Geneve da settembre 2011. È stato anche visiting professor presso la Royal Academy of Music di Londra (2001-2011), professore al Musikene in San Sebastian (2009-2011), e al Royal Conservatory dell’Aja dal 2010. Tiene alcuni masterclass quali Pablo Casals Chamber Music Academy a Prades, Mahler Academy a Ferrara, Cursos de Verano a Bilbao, Academie Musicale de Villecroze , Aurora Academy in Svezia o Weimar International Master Class.

Il suo primo CD con le opere di Schumann è stato pubblicato su Harmonia Mundi “Nouveau musicians” Series con recensioni eccezionali. La sua discografia include la prima mondiale del movimento lento del concerto per oboe di Beethoven (Raptus classics), musica di Britten (Record One), Skalkotas (Bis Records), concerto per oboe di Mozart con la Concertgebouw Chamber Orchestra (PentaTone Classics). Tre CD più recenti includono i concerti per oboe di Bach, il concerto e il quartetto per oboe di Mozart, un recital con musiche del 20 ° secolo e il concerto per oboe di Strauss (tutti su BIS Records).

I docenti nell’edizione 2019/2020 effettueranno un incontro ciascuno che prevede una lezione da 60 minuti per ogni allievo.

Calendario in via di definizione

Luca Vignali

Primo oboe dell’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma

Simone Sommerhalder

Dal 2008 ricopre il ruolo di corno inglese solista alla Gewandhaus Orchester di Leipzig e dal 2016 è membro del Quintetto di Fiati del Gewandhaus.

Stefan Schilli

Primo oboe della Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks di Monaco. Docente presso l’Universität Mozarteum di Salisburgo

Ivan Podyomov

Primo oboe della Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam. Docente presso la Hochschule – Musik di Lucerna

Ramon Ortega Quero

Il due volte vincitore dell’ ECHO Award, è riconosciuto in tutto il mondo come uno dei musicisti più straordinari della sua generazione

Domenico Orlando

Direttore artistico e docente principale. Primo oboe della Gewandhausorchester di Lipsia

Alexei Ogrintchouk

Uno degli oboisti più importanti attivi nel panorama musicale contemporaneo

Maurice Bourgue

Ex docente al Conservatoire National Superieur de Musique di Parigi e al Conservatoire de Musique di Ginevra. Solista di fama internazionale

RESTA IN CONTATTO CON NOI

Compila un semplice modulo e riceverai variazioni e aggiornamenti sul programma e sulle date dei corsi e molto altro